Indietro

L’UFSP estende i criteri di test – Nuovo Coronavirus SARS-CoV-2

22.04.2020
Le analisi di laboratorio sono ora raccomandate per tutte le persone con sintomi di una malattia acuta delle vie respiratorie (p. es. tosse, mal di gola, affanno) con o senza febbre, sensazione di febbre o dolori muscolari o insorgenza improvvisa di anosmia o ageusia (perdita dell'odore o del gusto).

Criteri di sospetto, di prelievo di campioni e di dichiarazione Più
Raccomandazioni per la diagnosi Più

Il 22.04.2020 l’UFSP ha espresso il suo parere al riguardo di vari tipi di test come segue:

Test molecolari PCR

Questi test permettono di effettuare la diagnosi alla comparsa di sintomi compatibili con una COVID-19. Per il settore ambulatoriale questi test sono realizzati a partire da uno striscio nasofaringeo.

Test sierologici

I test sierologici permettono di rilevare nel sangue gli anticorpi specifici contro il SARS-CoV-2 (agente patogeno della COVID-19) e indicano se la persona testata è stata infettata e ha sviluppato anticorpi specifici in risposta all’infezione.

I test sierologici attuali non sono adatti a diagnosticare un’infezione acuta. Inoltre, non si sa ancora se gli anticorpi rilevati siano marcatori di un’immunità protettiva, né a partire da quando siano rilevabili dopo l’infezione. Attualmente i test sierologici sono oggetto di ricerche che dovranno permettere di precisarne presto l’utilità e di emanare raccomandazioni per l’uso e l’interpretazione dei risultati. Nel frattempo, non possono essere raccomandati.

I test rapidi e quelli sierologici non devono essere utilizzati per la routine.